SPEDIZIONE GRATUITA CON ORDINI SUPERIORI A 70 €

Cos'è il Colesterolo

Il colesterolo è un composto organico appartenente alla famiglia dei lipidi steroidei. Nel nostro organismo svolge diverse funzioni biologiche essenziali:

  • è un componente delle membrane cellulari, di cui regola fluidità e permeabilità;
  • è il precursore della vitamina D, dei sali biliari e degli ormoni steroidei, sia maschili che femminili 

Nonostante questo ruolo biologico di primo piano, quando il colesterolo circola nel sangue in concentrazioni superiori alla norma si trasforma in un acerrimo nemico della nostra salute.

Il colesterolo è una sostanza lipidica presente nelle cellule dell’organismo. Gran parte del colesterolo viene prodotto dal fegato, mentre una parte deriva dall’alimentazione, soprattutto da alimenti come uova, carne e formaggio che ne sono particolarmente ricchi. Il colesterolo ha alcune funzioni fondamentali: contribuisce alla produzione di vitamina D, contribuisce alla produzione di ormoni steroidei, contribuisce alla produzione di bile, necessaria per la digestione degli alimenti.

Tipi di colesterolo

Il colesterolo è di due tipi:

  • Colesterolo buono o HDL (high density lipoprotein): è definito buono perché contribuisce al trasporto del colesterolo dal sangue per poi favorirne l’eliminazione attraverso i sali biliari
  • Colesterolo cattivo o LDL (low density lipoprotein): è definito cattivo perché trasporta l’eccesso di colesterolo dal fegato e lo rilascia nelle arterie portando alla formazione di placche aterosclerotiche

C’è anche una terza tipologia di colesterolo, il VLDL (very low density lipoprotein). Le VLDL sono lipoproteine sintetizzate dal fegato che trasportano i lipidi nei tessuti periferici trasformandosi nell’ultimo stadio in LDL.

Valori troppo alti di colesterolo: ipercolesterolemia

Valori troppo alti di colesterolo danno luogo a quella che viene definita ipercolesterolemia. È una condizione che deve essere prontamente risolta, perché un eccesso prolungato di colesterolo provoca la formazione di placche aterosclerotiche nei vasi, dando luogo a problemi vascolari.

La causa più frequente di ipercolesterolemia sono abitudini alimentari e di vita scorrette. Fra queste, quelle che incidono maggiormente sono:

  • Assunzione di cibi ricchi di grassi
  • Scarsa o assente attività fisica e vita sedentaria
  • Fumo: il fumo abbassa le HDL, soprattutto nelle donne, e aumenta le LDL

Anche altri fattori possono contribuire all’ipercolesterolemia, che sono:

  • Età: i livelli di colesterolo tendono ad aumentare fisiologicamente con l’età. L’ipercolesterolemia giovanile è rara
  • Peso: il sovrappeso e l’obesità comportano un aumento dei valori del colesterolo.

Colesterolo e alimentazione

Uno studio della Harvard Health ha identificato gli alimenti che maggiormente aumentano i valori di colesterolo, che sono:

  • Carne rossa
  • Latticini interi
  • Margarina
  • Oli idrogenati
  • Prodotti da forno

Lo stesso studio ha identificato anche alimenti in grado di abbassare il colesterolo, fra cui:

  1. Orzo e cereali integrali
  2. Fagioli
  3. Avena
  4. Melanzane
  5. Noccioline
  6. Olio vegetale (colza, girasole)
  7. Frutta (principalmente mele, uva, fragole e agrumi)
  8. Soia e cibi a base di soia
  9. Pesce grasso (in particolare salmone, tonno e sardine)
  10. Cibi ricchi di fibre

ASKO propone l'integratore COLESTERFITO che grazie ai suoi principi attivi è prezioso in presenza di colesterolo alto.

Prova una confezione e vedrai i risultati !

Asko.it

← Post più vecchi Post più recente →



Lascia un commento

Si informa che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.