I miracoli dell'epilobio per la prostata e il tratto urinario

Purtroppo la maggior parte degli uomini con l'avanzare dell'età sperimentano problemi alla prostata che si manifestano con disturbi della minzione. Spesso infatti sono costretti a svegliarsi più volte nella notte per svuotare la vescica ma non riescono completamente perché la prostata ingrossata ostruisce l'uretra bloccano il flusso di urina.

La medicina tradizionale ha da secoli una soluzione a questo problema: l'Epilobio.

Proprietà dell’Epilobio

Grazie alla sua azione antiflogistica, l'epilobio interviene nel trattamento delle iperplasie benigne della prostata e, in generale, migliora il sistema urinario. Inoltre, uno dei principi attivi dell'epilobio, il miricetolo-3-0-beta-D-glucuronide, ha la particolarità di inibire la liberazione di prostaglandine.

Poiché contiene dei tannini, questa pianta può anche combattere le infezioni e ridurre le emorragie, in particolare nei casi di ciclo mestruale eccessivamente abbondante. Questi componenti consentono anche di drenare le secrezioni in eccesso, di distendere i tessuti molli e riparare quelli danneggiati, da cui l'utilità dell'epilobio in affezioni come le diarree e le irritazioni cutanee (compreso l'eczema).

Sistema urinario

Grazie alla sua azione antiflogistica, è di aiuto in caso di iperplasie benigne della prostata e nelle prostatiti. In generale, questa pianticella difende attivamente il sistema urinario, specialmente in caso di cistite, grazie all’azione diuretica e antinfiammatoria svolta dai flavonoidi. Ottimo da assumere come estratto secco e tintura madre.

Sistema digerente

Agisce come disinfettante, tonico e astringente grazie alla presenza di tannini, risultando utile in caso di dissenteria occasionale e dispepsia in quanto svolge un’azione tonico-digestiva aumentando la produzione di enzimi del pancreas e dello stomaco. Da assumere in infuso o tintura madre.

Cute e tessuti

L’Epilobio svolge un’azione riparativa sui tessuti danneggiati, sia in caso di ferite che di infiammazioni gengivali e irritazioni cutanee, come l’eczema. Se i tannino agiscono come antisettici e astringenti, le mucillagini nutrono i tessuti. Nello specifico, l’Epilobio si applica come balsamo sulla cute e impacchi sulla cute lesa, in tintura madre in caso di ciclo mestruale troppo abbondante.

UTILIZZO

Tintura madre: 40 gocce due volte al giorno. tintura madre di cui assumere 30-40 gocce per 3 volte al giorno, in poca acqua continuando per cicli mensili ripetibili


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.