SPEDIZIONE GRATUITA CON ORDINI SUPERIORI A 70 €

Le sette regole d’oro per la nostra buona salute

Che cosa è per voi la salute? La salute è uno stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia.

La persona è considerata come un sistema complesso nel quale tutti i componenti sono in stretta relazione tra di loro.

Lo stato di benessere è globale; vi sono dei segnali interni ed esterni che permettono di valutare questo stato.

Purtroppo abbiamo dimenticato il funzionamento naturale del nostro corpo, siamo diventati incapace di utilizzare la potenza del nostro mentale per ascoltare i segnali corporali che aiutano a prenderci cura del nostro organismo.

UNA BUONA NOTIZIA

Non è mai troppo tardi per cominciare qualcosa di buono.

La maggior parte delle cellule del nostro corpo di solito viene sostituita ogni 120 giorni, anche se esistono differenze tra le varie parti dell’organismo. È importante sapere questo se volete adottare nuove abitudini di vita. Se si vogliono vedere dei risultati, è importante seguire dieta e stile di vita per almeno quattro mesi.

Le fasi principali di questo radicale cambiamento sono: seguire una buona dieta, adottare uno stile di vita appropriato, abbondante riposo, moderato esercizio fisico, seguire interessi profondamente motivati, coltivare principi sani,

A queste condizioni l’organismo risponderà in modo chiaramente positivo. A prescindere da tutti i problemi di varia natura che l’organismo può avere, esso è sempre attivo nello sforzo di mantenersi in salute.

Rivolgendomi direttamente a Te lettore, ecco “Le sette regole d’oro per la nostra buona salute”:

 

  1. Adottare una buona dieta

 

Mangiare fornisce al corpo l’energia di cui ha bisogno.

Questo è sia una necessità vitale che uno dei piaceri della vita, come la condivisione di un buon pasto con la famiglia o con gli amici.

Ma il piacere svanirebbe se la voglia di mangiare non fosse più controllata dall’appetito, ma da fattori esterni e/o interni come lo stress, la noia, la stanchezza o la depressione.

Consumare l’ottantacinque%, o 90% di alimenti derivati da vegetali.

  • cereali integrali, riso integrale, pasta di grano integrale, orzo, altri cereali, pane fatto con farina integrale, legumi vari fra cui soia, fagioli di ogni tipo, ceci, lenticchie, piselli;
  • vegetali verdi e gialli e ortaggi da radice come patate, carote, yam, barbabietole. In più alghe;
  • di frutta fresca, semi, frutta in guscio o secca

Limitare al10-15% le proteine animali o assimilabili (da 80 a 140 grammi al giorno).

  • Qualsiasi tipo di pesce: preferibilmente pesce di taglia piccola (i pesci di taglia grossa contengono mercurio);
  • pollame: pollo, tacchino, anatra (solo piccole quantità)
  • uova;
  • latte di soia, formaggio di soia, latte di riso, latte di mandorla;
  • da limitare o evitare: carne di manzo, agnello, maiale.

Altri elementi da aggiungere alla dieta:

Sostanze e alimenti da evitare o limitare:

  • Prodotti a base di latte: latte di mucca, formaggio, yogurt e altri derivati del latte
  • tè verde o comune (massimo una o due tazze al giorno);
  • caffè;
  • dolci e zucchero;
  • nicotina;
  • alcol;
  • cioccolato;
  • grassi e oli;
  • sale comune da tavola (usare sale marino con minerali in traccia).

Altri suggerimenti

  • Smettere di mangiare e bere 4-5 ore prima di andare a letto;
  • masticare ogni boccone per 30-50 volte;
  • non mangiare tra un pasto e l’altro, fatta eccezione per la frutta fresca (se si ha ancora fame si può mangiare frutta fresca anche un’ora prima di andare a letto, perché si digerisce velocemente);
  • mangiare frutta e bere succhi 30-60 minuti prima dei pasti;
  • mangiare cereali integrali, in ogni caso non raffinati;
  • non mangiare cibi ossidati (quando la frutta comincia a diventare scura ha cominciato ad ossidarsi;
  • controllare per quanto concerne cibo e pasti: siamo ciò che mangiamo.

 

  1. Una regolare escrezione

 

Seguire un programma quotidiano che consenta di eliminare le scorie intestinali e ripulire regolarmente gli intestini; Depurcolazione (Puoi conoscere il tuo protocollo della Depurcolazione fissando un appuntamento con Francesco Sala), inoltre:

  • non prendere lassativi;
  • se avete l’intestino pigro o se volete disintossicare il fegato nei cambi di stagione è consigliato il Protocollo del Fegato di Francesco Sala
  • l’apparato specializzato nell’escrezione delle sostanze tossiche è costituito dai reni e dalle vie urinarie.

    

     3.Un esercizio moderato

 

Degli esercizi appropriati all’età e alle condizioni fisiche sono indispensabili per mantenersi in buona salute, ma un esercizio fisico eccessivo rischia di rilasciare radicali liberi danneggiando così l’organismo; Buone forme di esercizio sono camminare ( circa 4 chilometri al giorno), nuoto, tennis, andare in bicicletta, golf, ginnastica muscolare e aerobica. Il Seminario PIU’ DI TREK è la scelta giusta per un’estate di movimento e salute. 

 

       4. Un riposo adeguato

 

La regola è andare a letto sempre alla stessa ora e fare da 6 a 8 ore di sono ininterrotto;

Non mangiare o bere nelle 4-5 ore prima di andare a letto. Se si ha fame o sete mangiare un pò di frutta un’ora prima di ritirarsi. La frutta viene digerita velocemente;

Fare un breve pisolino mezz’ora dopo pranzo.

       

         5. Respirazione 

 

Prendi questa buona abitudine: respirare profondamente 4 o 5 volte ogni ora.

L’espirazione dovrebbe essere due volte più lunga dell’inspirazione. Questo è molto importante perché respirare profondamente aiuta a eliminare le tossine e i radicali liberi dall’organismo;

Consigliato indossare vestiti larghi che non esercitino alcuna costrizione sulla respirazione;

 

           6. Traspirazione, meccanismo di difesa per la salute

 

Innanzi tutto è bene chiarire che sudare è un strategia di difesa messa in atto dall’organismo quando questo raggiunge una temperatura eccessiva superiore ai 34°, una sorta di sistema di refrigerazione attivata dall’ ipotalamo che impartisce ad alcuni milioni di ghiandole sudoripare di mettere in azione il sistema di raffreddamento. Sudare, inoltre, fa anche bene perché ci si libera di tossine e di un gran numero di scorie metaboliche, per cui in sostanza si depura l’organismo.

La necessità di eliminare le scorie acide, ossia quando il ph dell’organismo è prevalentemente acido, si avverte da sintomi quali stanchezza, stress, dolori articolari, ridenzione idrica, problemi della digestione. Quindi bisognerebbe sudare almeno una volta al giorno, proprio per eliminare le tossine in eccesso oltre che eliminare le cellule morte, ma questo a volte non succede. Attenzione! Quando il corpo suda, si perde tanta acqua:  é ‘quindi fondamentale bere per reidratarsi.

 

           7. Gioia e Amore

 

Gioia e amore potenzieranno gli enzimi in modo a volte miracoloso.

Ogni giorno trovare un po’ di tempo per nutrire un sentimento di gratitudine e apprezzamento. Ridere, Cantare e vivere con passione e impegnarsi nella vita, nel lavoro e per la famiglia con amore sincero

 

Come dicevamo non è mai troppo tardi per cominciare qualcosa di buono.

Partecipa ad una giornata del Percorso ASI ti aiuterà a coltivare principi sani e a ritrovare equilibrio psicofisico.

Articolo correlato

Un sistema per sganciarsi dal carico ansiogeno

 

← Post più vecchi Post più recente →



Lascia un commento

Si informa che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.