SPEDIZIONE GRATUITA CON ORDINI SUPERIORI A 70 €

HUMMUS DI CECI

L’hummus di ceci viene da lontano, direttamente dal Medio Oriente, ma è una delle ricette vegetariane più amate.

Una salsa perfetta per tante occasioni, ideale per essere assaporata su crostini o con un pinzimonio di verdure. La preparazione è essenziale e semplice, proprio come i suoi ingredienti e proprio per questa ragione è diventata una delle salse maggiormente copiate e reinventate.

Gli ingredienti tra loro sono perfettamente abbinati: al gusto lievemente granulare dei ceci viene accostata la freschezza del limone e tutto è legato dalla tahina, ormai reperibile in tutti i supermercati. Inoltre, se desiderate realizzarla in casa, leggete qui la ricetta. Ecco invece tutti i passaggi per l’hummus di ceci.

Ingredienti

  • 150 g di ceci cotti
  • 1 cucchiaio di olio e.v.o.
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • 1 cucchiaino di shoyu o tamari
  • qualche goccia di acidulato di umeboshi
  • qualche fogliolina di rosmarino
  • acqua q.b.
  • salsa tahina

Preparazione


Lasciate i ceci a bagno in acqua fredda per una notte e poi lessateli in acqua bollente (insaporita con una spolverata di sale e con alga kombu - qualche foglia) fino a quando non diventeranno morbidi (2 ORE CIRCA) oppure lessateli in pentola a pressione per circa 30-40 minuti con una foglia di alga kombu e un mazzetto di erbe aromatiche.

A questo punto inseriteli in un mixer e aggiungete due cucchiai di tahina, il succo di un limone e 1 spicchio di aglio, se gradito.

Ultimate con olio extravergine di oliva e il sale. Frullate insieme tutti gli ingredienti fino a farli amalgamare alla perfezione.

Servite l’hummus di ceci su un piatto da portata e decorate con del prezzemolo tritato e se lo desiderate con della paprika.

Potete conservare l'hummus in frigo, per 2/3 giorni coperto con una pellicola trasparente, il giorno dopo averlo preparato è ancora più buono

UTILIZZO: 

Ecco un’idea per una colazione proteica vegana: l’hummus di ceci, un patè vegetale di origine mediorientale, con dei cracker di farro oppure delle fette integrali biscottate.
In questo caso si può omettere l’aglio: non tutti amano gusti così forti di prima mattina.

Buon appetito

← Post più vecchi Post più recente →